Anteprima

In evidenza

Ciao a tutti.. Mi chiamo Paola,ho 26 anni ed abito a Piacenza. Ho una vita abbastanza nella norma,un lavoro stabile,una casa da mantenere ed una figlia stupenda di 6 anni e mezzo. E da qui,credo che in molte donne si possano rispecchiare,mamme single che lottano giorno per giorno per il bene dei propri figli.

Il mio blog non avrà un tema principale,parlerà certe volte di me,altre della vita,altre volte lo userò come valvola di sfogo. Sarò soltanto io,nella mia semplicità.

Annunci

Una come me

Non troverai mai una come me. Questa É la frase tipica che si dice quando ci si lascia. Si,io una volta l’ho detto. Non per vantarmi,non perché credo di essere perfetta,ma semplicemente perché è cosi.

Non potrà mai trovare una donna che lo guardi coi miei occhi,non potrà mai trovare un’altra donna che si emozioni alla sola sua vista,non potrà mai trovare chi,solo per l’odore della sua pelle,va in estasi. Non potrà mai trovare una donna che scherza,come facevo io,non potrà mai trovare una donna che si emoziona per le più piccole cose,non troverà mai una donna che si emoziona per le più piccole cose.  Non troverà mai una donna coi miei pregi e i miei difetti,non troverà mai chi si scioglierà col tuo sorriso,non troverà mai una donna con la mia passione nelle cose. Non potrà mai trovarla,perché quell’altra donna,non sarò io. Ed io sono tutto questo.                                                    Sono un insieme infinito di passione,ma anche di solitudine,sono romantica,ma odio troppe smancerie, so scherzare,ma sono permalosa, so odiare,ma so di più amare. Non sono perfetta,ma potevo esserla per te.

Eterno

Ho letto diversi romanzi d’amore,poesie,citazioni,ma quella che più mi ha colpita,al fiore dei miei 17 anni,fu :”eternamente mio,eternamente tua,eternamenti nostri”.Può sembrare banale,non c’è rima,non c’è sensazione,non c’è una storia,ma credo racchiuda la più bella dimostrazione d’amore che ci possa essere. Non si parla del passato,non si parla del presente roseo,si parla del futuro,dell’aldilá. Qualsiasi cosa succeda,i due protagonisti saranno eternamente loro,saranno insieme sempre,nonostante tutto. E non c’è dichiarazione migliore che pensare e sapere che una persona sarà tua,per sempre. E ancora meglio,non esiste al mondo amore più puro e vero da ricevere. Ci sono coppie che questo amore eterno lo hanno vissuto davvero.Ricordo ancora i miei nonni,dopo anni ed anni si amavano ancora come il primo giorno. Quando mio nonno morì,in casa non si poteva pronunciare il suo nome,altrimenti a mia nonna venivano degli attacchi di panico e pianto infiniti. Questo credo sia l’amore eterno,non dimenticare,soffrire ancora come se fosse appena accaduto. Dopo 19 anni mia nonna lo raggiunse e mi piace pensare che giochino a carte insultandosi come facevano in vita, e che lei gli cucini i suoi squisiti manicaretti.                                                  Mi mancate,ogni giorno.

Sacrifici parte 3

La storia col mio compagno duró 8 anni fra tanti bassi e pochi alti. In cuor mio ho sempre saputo che meritavo di più,meritavo un uomo che mi amasse davvero,che mi trattasse come la sua unica vera donna,che mettesse la sua famiglia prima di tutto,ma avevamo una bambina insieme e non volevo distruggere tutto,anche se poi ha distrutto sempre e tutto lui.

É stato un amore che mi ha distrutto,dentro e fuori. Non auguro a nessuno di amare come ho amato io lui perché è devastante. Lo amavo più di qualsiasi cosa,anche più di me stessa e mi ha logorato dentro.

Dopo 8 anni,un giorno mi svegliai,stanca di tutto,di dover sopportare senza mai ribellarmi,stanca di non amare più me stessa,stanca di mettere lui sempre su un piedistallo e me sotto ad uno zerbino.

Feci le valige e me ne andai con mia figlia. Lui capii fin da subito che era la volta che me ne andavo davvero per sempre. Tutt’ora non so se lui sia mai stato realmente male per avermi perso,amici e parenti dicono di averlo visto distrutto per mesi,ma vogliamo mettere in confronto qualche mese passato male per errori tuoi a 8 anni di lotte,sacrifici,pianti,depressioni,per errori commessi dal partner? Tutta un’altra storia.

Non mi importava di nulla,volevo solo trovare la mia felicità,volevo ritovare me stessa,volevo rendere la vita di mia figlia migliore,e pian piano sto riuscendo a fare tutto ciò,da sola.

Sacrifici parte 2

Finalmente nacque mia figlia,Iris,una bambina stupenda,da subito rosea e con un sorrisetto stampato su quel visino che non potevo credere di aver creato io. Furono anni difficili,io sempre sola perché il mio ragazzo o lavorava o preferiva passare il suo tempo coi suoi amici e “amiche” ed io,sola con una bambina da accudire. Non volevo aiuto da nessuno,come mi diceva sempre mia madre:”hai voluto la bicicletta,ora pedali”. E così feci. Restai a casa per il primo anno di vita di mia figlia e tra alti e bassi continuavo la mia relazione col padre. Non sopportavo più la solitudine e decisi di trovarmi un lavoretto part time,volevo un minimo di indipendenza,volevo ritrovare me stessa.

Arrivò il tempo di crisi economica anche per noi,cosi iniziai a fare due lavori per poter mantenere la mia famiglia. Il problema fu,che per riuscire ad andare avanti,come si dice,a campare, persi una delle cose più belle che potessero capitarmi,un bambino. Evidentemente era destino che il mio corpo volesse in tutti i modi rigettare i bambini nel mio grembo e non me ne facevo una ragione,non me ne faccio una ragione tutt’ora. A posteriori da un lato penso che fosse giusto così,non era il momento,non avevamo soldi,lottavo per un’amore che mi dava solo testate al muro,ma dall’altro,morivo e muoio dentro all’idea che ora potrei avere un bel bambino. Si un bambino,dentro di me sapevo che sarebbe stato un maschio,non so come accade,non so da cosa dipenda,ma è una cosa che una madre sente dentro.

Da quel giorno non faccio che pensare a come sarebbe potuta,o magari no,cambiare la mia vita. Magari se ci fosse stato quel bambino avrei ancora una famiglia mia,una casa,un marito. Invece ora siamo io e mia figlia a lottare l’una a fianco dell’altra,giorno dopo giorno. E sapete che vi dico? Che sono felice così. Non ho bisogno di accontentarmi più nella vita. Io e lei contro al mondo,sempre.

Sacrifici parte 1

La vita ci porta a fare differenti sacrifici. Io,nonostante la mia giovane età,ne ho dovuti far parecchi,ma mai rimpianti.

Tutto incominciò una mattina di giugno 2011.

Mia madre notò un ritardo nel mio ciclo e decise che a tutti i costi dovevo fare il test di gravidanza,nonostante il primo esame scritto di maturità il giorno seguente. Risultò positivo,in un batter d’occhio. Vidi negli occhi di mia madre la delusione,l’arrabbiatura,lo schifo che provava nei miei confronti,mentre io,davanti a quel positivo,non facevo altro che sorridere.

Iniziò una giornata di litigate,urla,scleri,cosi decisi di andarmene e di rimanere dal mio ragazzo fino a che le acque non si fossero calmate. Feci tutti gli esami scritti,e andarano malissimo,per una che aveva sempre ottenuto ottimi voti,fu una catastrofe. Decisi di tornare a casa qualche giorno prima degli orali e dissi a mia madre che fino alla fine degli esami non  avremmo più parlato della faccenda bimbo. Così fu. Passarono i giorni,mi impegnai al massimo nello studio,passavo ore ed ore nella mia cameretta a ripassare tutte le materie. Ma il destino,ancora una volta,mi ostacolò. Due notti prima dell’esame orale ebbi dei crampi terribili,perdite di sangue,nausea. Ho pensato subito,ecco,sto per abortire,magari aveva ragione mia madre,era uno sbaglio pensare di avere un figlio a 18 anni. Corsi subito in ospedale,mi dissero che non l’avevo perso,ma che poteva succedere da un momento all’altro se non avessi trovato una serenità interiore. Misi da parte tutti i miei sentimenti e decisi che dovevo a tutti i costi salvare il mio bambino,perché lo volevo,lo volevo davvero. Feci anche l’esame orale,passato a pieni voti e capii che con la mia testa potevo governare tutta me stessa.

La menzogna

“Sei ancora innamorata di me?”

“Cosa intendi per essere innamorata?”

“Dai hai capito…”

“Intendi dire che ti penso giorno e notte? Intendi dire che non vedo l’ora di vederti ogni volta,di annusare il tuo profumo,di sfiorarti leggermente? Intendi che appena ti vedo il mio cuore inizia a fare mille battiti,mentre le mie farfalle nello stomaco vanno a ritmo con esso?

Intendi dire quando riesco a toccarti la mano,anche solo per caso, e sento una scossa elettrica che arriva fino alle punta dei piedi?

Intendi dire quando sento il tuo profumo e subito mi viene un brivido lungo la schiena?

Intendi dire tutto ciò?”

“Si,esattamente”

“Allora si,sono ancora innamorata di te,ma posso benissimo stare da sola,posso fare a meno di te,è che non voglio”.

Questo però successe solo nella mia testa. La mia risposta fu un semplice :”no!!!”. Non so se ci credesse davvero,io sapevo di mentire.

Tentazioni

Ci chiediamo spesso il perché finiscano le relazioni. A volte a causa nostra,altre volte a causa di altre persone e altre ancora per problemi esterni. Sta di fatto,che ognuno reagisce a proprio modo alle rotture,chi si colpevolizza di tutto e analizza la storia filo per segno,chi da la colpa al partner,chi si incappa subito in altre relazioni,e chi,decide di rimanere solo per lungo tempo.

Molte relazioni finiscono per tradimenti,si sa,l’essere umano, a volte,può essere più animale di un animale stesso. Ma quello che ho sempre pensato e creduto,é che chi ama,non tradisce, punto. Durante le nostre relazioni,ognuno di noi trova delle difficoltà,delle tentazioni,e sta a noi decidere cosa fare. Credo che quando si ami,prima di buttarsi in una tentazione,si rifletta sul cosa potresti perdere se cedi ad essa,su ciò che non potrà più tornare indietro,su ciò che non potrai avere più. Se ami davvero,a tutto questo ci pensi e fai di tutto per resistere. Se non ami,cedi,e magari farai di tutto per nasconderlo al partner,ma non potrai mai nasconderlo a te stesso e soprattutto,come si dice:”tutti i nodi vengono al pettine”.Se tradisci sei consapevole di cosa potresti buttare via e decidi di farlo,di rischiare. Se ami,quindi,potrai avere tante tentazioni,a volte, nei momenti di sconforto,anche delle sbandate per altre persone,ma mai tradirai,perche l’amore è una cosa seria e va curata e alimentata sempre,giorno per giorno.